Logos Italia

loading...


SICUREZZA SUL LAVORO, CONVEGNO A MESSINA

Sicurezza sul lavoro, convegno a Messina
Sicurezza sul lavoro, convegno a Messina

Iniziativa ordine ingegneri

Appuntamento a Messina, il 26 giugno a partire dalle 15, presso la sala del Consiglio della città metropolitana, a Palazzo dei Leoni (corso Cavour, 86) per il convegno di approfondimento promosso dall'Ordine degli Ingegneri della provincia di Messina e dedicato all'art. 2087 del codice civile e in particolare all'applicazione del principio della massima sicurezza tecnologicamente fattibile. Un convegno a cui Logos collabora e che vedrà l'intervento di vari esperti del settore. A portare i saluti saranno l'ing. Santi Trovato - Presidente dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Messina, l'ing. Silvio Raneri - Coordinatore AIAS Provinciale Messina, l'ing. Sebastiano Trapani - Coordinatore AIAS Regionale Sicilia, il dott. Rosario Alescio - Presidente Logos. Gli interventi programmati vedranno al podio l'avv. Lorenzo Fantini, giuslavorista, l'ing. Francesco Giacobbe direttore Inail Messina e l'ing. Francesco Brando, responsabile Sicilia-Calabria di Aiesil. La partecipazione al seminario darà diritto a tre crediti formativi agli ingegneri iscritti all'Ordine e a 3 ore di aggiornamento Rspp-Aspp. Maggiori informazioni a info@ordingme.it
Il focus dell'appuntamento è ben chiaro. L’articolo 2087 del codice civile rappresenta un principio giuridico essenziale a tutela dell’integrità fisica e morale di qualunque lavoratore a sostegno e rafforzamento dei principi costituzionali operanti in materia di salute e sicurezza. L’interpretazione che ne fornisce la giurisprudenza italiana evidenzia la sua centralità nel sistema di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali ponendo, al contempo, una serie di interrogativi sulla concreta operatività di esso, specie in realtà lavorative prive di una adeguata organizzazione prevenzionistica. Gli interventi dei relatori, partendo dalla finalità della norma, si soffermeranno in particolare su come il “principio della massima sicurezza tecnologicamente fattibile” debba essere applicato da aziende ed operatori della sicurezza, alla luce delle più recenti interpretazioni dell’articolo 2087 del c.c. fornite sulla giurisprudenza.

Scarica allegati

locandina